Le acque di Leonardo

La ciclovia dell’Adda: 300 km nel cuore di Lombardia

Il progetto in breve:

Il fine è la promozione della ciclovia dell’Adda (Macroasse V°, fra i 10 identificati nel bando regionale “Promozione del cicloturismo in Lombardia”) verso nuovi target di cicloturisti, stranieri ed italiani. Ciò attraverso attività di comunicazione focalizzata sul patrimonio storico, naturalistico, artistico ed enogastronomico, sulle proposte di turismo esperienziale e sul modello delle grandi ciclovie fluviali europee.

Attività collegate:

  • campagne coordinate di comunicazione e promozione
  • messa a sistema della rete di offerta ricettiva e assistenza ciclo-turistica
  • sviluppo di app multipiattaforma e di sistemi di segnalazione risorse territoriali

Il concept:

Il brand Le acque di Leonardo (LeALe) promuove la ciclovia dell’Adda e le esperienze di storia, tradizioni, patrimonio e natura.

Il macroasse V affianca l’Adda e i suoi laghi per 300 km, attraversa siti storici e architettonici con pochi eguali in Europa e sarà offerto ai cicloturisti alla pari dei grandi assi fluviali cicloturistici europei. Strategiche le connessioni dirette con la Svizzera, il sud Tirolo, l’Austria, la VenTo Torino-Venezia, l’ampio anello cicloturistico UE Alpe Adria, la ciclabile del Naviglio Martesana che porta a Milano, culla del genio di Leonardo e cuore della cosiddetta “città infinita” lombarda.

Innova perché

  • completa la prevalente fruizione ciclabile locale promuovendo esperienze di lunga percorrenza con l’offerta di nuovi pacchetti anche di alta gamma, sia per livello dell’accoglienza che per proposte esperienziali che integrano il pedalare
  • introduce tecnologie multimediali di info viabilistico-turistica
  • ingaggia importanti testimonial
  • favorisce la fruizione anche a persone con disabilità e difficoltà motorie
  • introduce l’uso di e.bike e tratti di esperienza bici-barca

È creativo perché

  • fa vedere e pedalare sul prototipo contemporaneo della “bici di Leonardo”
  • realizza eventi con le mascotte “Leo e Ada” che accompagneranno in particolare le visite dei piccoli
  • crea pacchetti speciali che, connettendosi a tradizionali eventi locali, ampliano la stagione cicloturistica e la fruizione infrasettimanale

È inclusivo perché

  • coinvolge una vasta rete di enti e soggetti capaci di attivare competenze diverse orientate al comune obiettivo promozionale e di valorizzazione territoriale

Impatto atteso

Attiva un circuito virtuoso di partner che da un turismo episodico e locale genera un flusso turistico organizzato di qualche decina di migliaia di cicloturisti all’anno per produrre e distribuire più ricchezza nel territorio, nuove opportunità di lavoro, sviluppo di attività già presenti e avvio di start-up nei settori turismo e bicicletta.

Proposta di promozione/commercializzazione dei pacchetti turistici

Le attività saranno realizzate con una comunicazione integrata.

Target di mercato

Italiani ed europei che ricercano il ciclismo “dolce” per famiglie e gruppi, su percorsi facili e protetti, con biciclette solide, comode e anche a pedalata assistita. Sono persone interessate a storia, natura, architettura ed enogastronomia, attratte più dal turismo esperienziale che da quello tradizionale.

Nuovo il target del mercato dei residenti locali, a cui proporre pacchetti-esperienza da 1 a 3 giorni, arricchiti da visite alle città lombarde e realizzati anche attraverso format treno+bici in virtù delle molte interconnessioni tra la ciclovia dell’Adda ed il sistema di trasporti pubblici regionale.

Azioni che si realizzeranno

  • Partecipazione a principali fiere europee di cicloturismo, in coordinamento con Regione Lombardia
  • Diffusione “educational” a tema per operatori e giornalisti: bici e gastronomia, bici e cultura, bici e storia
  • Attivazione di un ufficio stampa focalizzato ai diversi target: rivenditori agenzie turistiche/tour operator internazionali; cliente diretto: viaggiatore italiano/straniero che desidera 3/7 gg in bici da trekking (hotel 3-4 stelle); famiglia che chiede da 1 a 7 giorni con ciclabili sicure e protette e alloggi B&B; escursioni formative e culturali con scolaresche, cral aziendali, gruppi che ricercano combinazione paesaggio-cultura-storia.

Strumenti innovativi

Utilizzo di nuove “mobile app” descrittive di itinerari, luoghi, natura e patrimonio con servizi che consentano di coinvolgere i soggetti economici del territorio per sostenere nel tempo il progetto di sviluppo turistico.

In concreto in relazione all’analisi dei target destinatari saranno realizzate:

  • campagne sui media specializzati
  • campagne destinate ai tour operator specializzati
  • campagne web e social con utilizzo di testimonial e gadget
  • utilizzo smartphone; integrato nel pacchetto di servizi: GPS percorso, info turistiche dei siti sul percorso
  • promozione pacchetti con “app” e digital device e riprese video con drone

Integrazione del progetto con altri settori

Enogastronomia

Cantine Valtellinesi; ristoranti circuito slow-food; ristorazione del Lario; ristori come lo Stallazzo a Cornate o isola Borromeo a Cassano; prodotti tipici di Brianza orientale (asparago rosa Mezzago, patata Oreno, mais blu Cornate, zafferano di Usmate V., birra e luppolo dei microbirrifici, formaggi e vini Montevecchia); gastronomia cremonese.

Cultura, arte e valorizzazzione del patrimonio storico

Sistema delle chiuse leonardesche del naviglio Paderno; Ecomuseo; Santuario della Rocchetta; scenario Vergine delle Rocce di Leonardo; centrali elettriche liberty; filande; ville di delizia brianzole; sito Unesco di Crespi d’Adda; percorsi turistici nelle città lombarde.

Esperienze

Laboratori artigianali; utilizzo di progetti Leonardeschi: prototipo moderno della bici di Leonardo e traghetto leonardesco a Imbersago; navigazione lacustre Colico-Lecco; visite alle cittadine lacustri.

Natura e città

Integrazione della ciclabile con sistema dei sentieri escursionistici valtellinesi; collegamento a itinerari ciclistici di Svizzera, Austria e Trentino; nelle colline lombarde itinerari con base logistica sulla ciclovia dell’Adda per fare tour “a margherita”, anche con sistema integrato bici+treno, visitando ogni giorno una città con andata o rientro in bici.

Tradizione

Promozione con il nuovo turismo cicloturistico delle manifestazioni nei borghi sul fiume che testimoniano la funzione storica dell’arteria dell’Adda nello sviluppo delle città lombarde e il suo legame col genio di Leonardo.

Il partenariato

Il numero di aderenti al partenariato è pari a 17: pro loco impegnate nella promozione territoriale; imprese di comunicazione e marketing e per lo sviluppo tecnologico di app; alberghi/hotel per l’accoglienza e la ristorazione; gestori di punti di ristoro sul percorso; noleggiatori di bici; tour operator per la vendita di pacchetti cicloturistici; consorzi di cooperative sociali per la promozione del cicloturismo anche fra persone con handicap; imprese addette all’assistenza al turista.

Sito ufficiale:

https://www.ciclovialeale.it

Cartina

https://www.ciclovialeale.it/it/itinerario

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required